BRIATORE CHIUDE IL BILLIONAIRE

E’ LUTTO NAZIONALE, DOMANI TUTTI IN CAIROLI ALLE 9.30 CHE PARTE LA MANIFESTA PER DIRE NO.

PARE CHE DIETRO A TUTTO QUESTO CI SIA LA POVERTA’. I VIP DI OGGI HANNO ACCUSATO IL COLPO, CON LELE MORA AL GABBIO, CORONA CHE SI LASCIA CON BELEN, LA MINETTI CHE DEVE AFFRONTARE LE TROPPE CALUNNIE CONTRO DI LEI, MARIO MONTI AKA MONTEMARIO DICE CHE LA PACCHIA E’ FINITA.

QUINDI QUESTA ESTATE SARA’ L’ULTIMA DEL BILLIONAIRE DI PORTO CERVO. ECCO LE PAROLE DI FLAVIO A ‘CHI’, LA RIVISTA PATINATA PIENA DI PATATA DIRETTA DA ALFONSO SIGNORINI.

“HO DECISO CHE NON INVESTIRÒ PIÙ IN ITALIA E CHE QUEST’ANNO SARÀ L’ULTIMO ANNO DEL BILLIONAIRE A PORTO CERVO. LA BUROCRAZIA DI QUESTO PAESE MI HA STUFATO. NOI DIAMO OPPORTUNITÀ E POSTI DI LAVORO, MA OTTENERE DEI PERMESSI È SEMPRE UNA LOTTA. COME SE QUALCUNO CI FACESSE UN PIACERE, MA NON È COSÌ. INVESTIRÒ ALL’ESTERO, TANTO L’ITALIA È UN PAESE CHE SE POSSIEDI UNA BARCA E ARRIVI IN PORTO PER ATTRACCARE, O SEI UN BANDITO O SEI UN LADRO. NON VA BENE. QUESTO GOVERNO, POI, HA INNESCATO UNA SORTA DI ODIO SOCIALE. L’ITALIA È IL PAESE CON LE TASSE PIÙ ALTE DA PAGARE. OK, PAGHIAMO, SALDIAMO IL CONTO, MA POI INVESTIAMO. IL MINISTERO DEL TURISMO ANDREBBE CAMBIATO RADICALMENTE.” 

POVERO FLAVIO, GLI GIRA TUTTO STORTO, PRIMA LO CACCIANO DALLA FORMULA 1, ADESSO DEVE CHIUDERE IL BILLIONAIRE. MENO MALE CHE SPACCA A SUONARE.

CINQUE ALTO AL MATTO PER LA SEGNALAZIO