GUIDA AI PLAYOFF NBA: VERSO LE FINALI DI CONFERENCE / BY UN TIFOSO DEI BULLS :(

SE NON LO SAI SIAMO ARRIVATI ALLE FINALI DI CONFERENCE,

E FRA CONFERME E DELUSIONI IL TABELLONE DEI PLAYOFF NBA REGALA EMOZIONI.

NEL CASO TI FOSSI PERSO QUALCOSA ECCO IL RECAP.

A WEST E’ SUCCESSO CHE:

GOLDEN STATE WARRIORS – SAN ANTONIO SPURS 

OKLAHOMA, CHE UN ANNO FA VINCEVA LA FINALE DI CONFERENCE, SBATTE IL NASO SUL GIGANTE SPAGNOLO  MARC GASOL, CHE CONFERMA DI CAPITANARE UNA SQUADRA, I MEMPHIS GRIZZLIES, CAPACI, GRAZIE ALLA DIFESA, DI BATTERE CHIUNQUE.

LA SERIE SI CHIUDE INFETTI 4-1 PER MEMPHIS, CHE PER LA PRIMA VOLTA AFFRONTA I PLAYOFF DA PROTAGONISTA E NON DA COMPARSA, COME LE VOLTE PRECEDENTI (RECORD DI SCONFITTE NELLA FASE FINALE NBA TRA IL 2003 E IL 2006).

GOLDEN STATE WARRIORS – SAN ANTONIO SPURS 

SAN ANTONIO SI CONFERMA SQUADRA VINCENTE, ABITUATA ALLA TENSIONE DEI PLAYOFF, COSTRUITA PER ARRIVARE ALLA FINALE DI CONFERENCE; A GOLDEN STATE UN PO’ INFONDO CI SPERAVANO, E FACEVANO BENE, PERCHE’ CURRY E COMPANY DI MERAVIGLIE NE HANNO FATTE, MA NON ABBASTANZA.

GOLDEN STATE ESCE SCONFITTA DALLA SEMIFINALE 4-2, A TESTA ALTA, MA CON LA CONSAPEVOLEZZA DI AVER SBAGLIATO TROPPO PER UNA SEMIFINALE NBA.

 

NEXT MATCH, FINALI DI WESTERN CONFERENCE:

A EAST E’ SUCCESSO CHE:

NEW YORK KNICKS – INDIANA PACERS 

NEW YORK STUPISCE, IN NEGATIVO, PERDENDO LA SERIE CON I PECERS DI INDIANA 4-2.

POUL GEORGE GIOCA A TESTA BASSA E COME LUI TUTTA LA SQUADRA, NON ALZA LO SGUARDO E NON NOTA CHE DI FRONTE HA I KNICKS DI ANTHONY E DEI GRANDI NOMI. GIOCANO PROPRIO BENE I PACERS, NIENTE DA DIRE.

POVERO MELO PERO’ UN PO’ CI SPERAVA INFONDO I SUOI 20 PUNTI A PARTITA LI HA FATTI COME AL SOLITO, MA A STO GIRO NON NE BASTAVANO NEANCHE 30.

UN PO’ SPIACE VEDERE SPIKE LEE GIU DI MORALE, MA CHE CI VUOI FARE, SARÀ PER L’ANNO PROSSIMO DAI. 

MA ECCOCI ALL’AMARO.

CHICAGO BULLS – MIAMI HEAT

CREDERCI ERA UN OBBLIGO.

E IO CI HO CREDUTO, FINO ALL’ULTIMO.

I BULLS LA SERIE L’HANNO ONORATA, GIOCANDO E FACENDO DIVERTIRE FINO ALLA FINE.

MA NIENTE DA FARE PURTROPPO,

MIAMI GIOCA UN ALTRO SPORT E CI SCHIACCIA 4-1, LASCIANDOCI LA FALSA SPERANZA DEL PRIMO GAME.

USCIAMO DA VINCENTI COMUNQUE, BATTUTI DA UNA SQUADRA NETTAMENTE SUPERIORE, CON LA SPERANZA DI RIVEDERE AL PIÙ PRESTO ROSE SUL PARQUET PER TORNARE A SORRIDERE.

NEXT MATCH, FINALE DI EASTERN CONFERENCE:

 CON AMAREZZA.

UN TIFOSO DEI BULLS