FIANCHI IN CRISI

TAG: FIANCONISTA

ARRIVA IL NATALE, LA TEMPERATURA SI ABBASSA E SI ACCORCIANO LE GIORNATE. FA FREDDO A LONDRA DOVE I GRADI SONO 4. DOMENICA SCORSA A BRICK LANE OLTRE AGLI ABETI DI COLUMBIA ROAD ANDAVANO IN SVENDITA I GIACCONI VERDI E LE CAMICIE A FIORI CHE RESTERANNO NEI CASSETTI FINO ALLA PRIMAVERA 2013. IL FIANCONISTA COMINCIA AD ACCORGERSI DELLA CRISI PROPRIO TRA LE STRADE DI BRICK LANE, DOVE LA GENTE INVECE CHE SCORRAZZARE COI SACCHETTONI NERI DA FRUTTA E VERDURA PIENI DI VINTAGE SI COMPRA SOLO DEI GRAN BEIGEL AL CREAM CHEESE FEAT. SALMONE DEL TAMIGI. SEDUTO SU UN MARCIAPIEDI DAVANTI A UNO STENCIL DI SBTRKT, CON UN PAIO DI AMICI DEL NORD, IL FIANCONISTA RIFLETTE E PIANIFICA UNA STRATEGIA DI RINASCIMENTO.

TRA UN SIDRO E L’ALTRO IL FIANCO HA AVVISTATO GLI ZII DI NEW ERA TROPPO GIUSTI, STANNO FACENDO DEI GIFFONI TROPPO LOL CHE SONO IN LINEA SU UN SITO APPOSITO.

OGGIGIORNO IL FIANCONISMO E’ IN CRISI NERA.

NON SOLO MANCANO LE IDEE, MANCANO I SOLDI. LUOGO COMUNE: LAVORO GRATIS PER FARE ESPERIENZA, E COMUNQUE E’ FIGO, LO FACCIO GRATIS MA LAVORO PER LA NIKE. A LONDRA SI SPEGNE IL 2012 E SI ACCENDONO COME FIAMMIFERI MILIONI DI SPERANZE NEI CUORI FIANCONISTI SENZA IMPIEGO. COME SQUALI SI INCONTRANO NERVOSI TRA LE STRADE DI HACKNEY E SI LANCIANO OCCHIATE DI ODIO VERSO I PROPRI OUTFITS. C’E’ SEMPRE MENO SPAZIO PER I FIANCHI IN QUESTA CITTA’: TUTTO QUELLO CHE APPARTENEVA AI FIANCONISTI IERI APPARTIENE ALLA MASSA OGGI. LA RICERCA DELL’ORIGINALITA’ E’ ORMAI UN’UTOPIA.

SI RIMPIANGONO I DICKHEADS QUANDO ANCORA ERANO “COOL”; IL TAGLIO DI GRIMES E’ GIA’ NEI DEPLIANT DI JEAN LOUIS DAVID (SOPPIANTATE LE FRANGETTE DI “NON E’ LA RAI”) E L’ABBIGLIAMENTO SEAPUNK E’ TALMENTE STRAVISTO CHE SONO PIU’ CREATIVI I TIFOSI DELLA JUVE STABIA.

LA SERA GRUPPI SFACCETATI DI FIANCONISTI SI INCONTRANO NEI CLUB DI DALSTON (DURANTE EVENTI GRATUITI) E SPESSO SI SQUADRANO COME ACERRIMI NEMICI. MERCOLEDI’ SERA SUONA NIGHTWAVE ALL’ALIBI DUE FIANCONISTI COL CAPPELLINO DA PESCATORE SI INCROCIANO DAVANTI AL BANCO BAR: NEGLI OCCHI SI LEGGONO I CURRICULUM A VICENDA SPERANDO L’UN L’ALTRO CHE NON ABBIANO APPLICATO PER LO STESSO LAVORO. “IL RISVOLTO  DEL SUO CAPPELLINO SEMBRA SCOLPITO ED E’ DECISAMENTE PIU’ RIFINITO DEL MIO CHE E’ TUTTO MOLLO (FANCULO PRIMARK SAPEVO CHE DOVEVO COMPRARLO DA TOP MAN)”.

LA RIVALITA’ PERO’ E’ TUTTA APPARENZA, UNA CORTECCIA DIETRO AL QUALE SI NASCONDONO GIOVANI CREATIVI UN PO’ SPAVENTATI, PRONTI A CONDIVIDERE E COLLABORARE. IL FIANCONISMO 2013 E’, SECONDO IL FIANCONISTA, ALL’INSEGNA DELLA COLLABO, PER DIFENDERE IL FIANCO DA UNA MASSA DI PISCHELLI INQUIETANTEMENTE FAMELICI.

TRA I FIANCHI CHE CONTANO NEL FRATTEMPO E’ PASSATO DI MODA TIRARSELA E NONOSTANTE IL LATENTE CLIMA DI ASTIO NEL SOTTOBOSCO DEI DISOCCUPATI ANCHE NEGLI UFFICI DEI CREATIVE DIRECTORS TIRA UN VENTO DI PROPOSITIVA POSITIVITA’ E PACIFICA SOLIDARIETA’. COME LO SAI? IL FIANCO HA AVUTO IL PRIVILEGIO DI FAR COLLOQUI IN GROSSE AGE (CHE STA PER AGENZIA) (CHE STA PER AGENZIA CREATIVA) (CHE STA PER POSTI DOVE LAVORI TUTTO IL GIORNO E BECCHI PIU’ CA$H CHE IN ITALIA), MA PURTROPPO LE RISPOSTE NON SONO STATE DELLE MIGLIORI. FARSI RIMBALZARE ALL’ULTIMO NON GASA MOLTO, IN COMPENSO PERO’ LA SODDISFAZIONE DI ANDARE LI, SCROCCARE UN CAFFE’ E SVENDERE IL TUO ASS AI BOSS TE LO TOGLI.

CIAK SI APPLICA: LA GIORNATA TYPO DEL FIANCONISTA NON OCCUPATO INCOMINCIA CON IL GUARDARE LA HOME DI FACEBOOK, TWITTARE UNA MERDA, CHECKARE LA MAIL, CONSULTARE CAPILLARMENTE OGNI SITO DI CREATIVE OPPORTUNIES APPLICANDO ISTERICAMENTE QUA E LA UN PO’ COME QUANDO SCHIACCI LA CARTA QUELLA CON LE BOLLE.


IL FIANCONISTA NON HA BROADBAND E SCROCCA LA WI FI NEI CAFE’ PIU’ RANCIDI DI HACKNEY DOVE UN TE’ COSTA 90 CENTS E NESSUNO TI PRESSA PER LEVARE LE TENDE TOGLIENDOTI LA TAZZA DAL NASO. SAREBBE TROPPO BANALE E DISPENDIOSO ANDARE DA STARBUCKS (CHE POI QUELLO E’ PIU’ DA AMERICANI) DOVE IL CAFFE’ COSTA IL DOPPIO E CI HAI LA GENTE IN GIACCA E CRAVATTA CHE SORRIDE COI DENTI BIANCHI E TI FA SENTIRE UN FALLITO.

GRAZIE ALLE CONOSCENZE MATURATE NEGLI ANNI IL FIANCONISTA RIESCE A RECUPERARE UNA DATA DA DJ, LA CHIAMERA’ DICK BONG E LA ORGANIZZERA’ INSIEME ALL’INTRAMONTABILE PRINCIPE DI SHOREDITCH AL CATCH, IL CHE GASA PERCHE’ LI AI DIGGEI CI DANNO LE PERONI QUELLE CON L’ETICHETTA ROSSA CHE BEVONO I TIFOSI DEL CALCIO IN ITALIA, NON LE NASTRO AZZURRO PACCO (CHE QUI CHIAMANO PERONI).

LA PISTA SI RIEMPIE APPENA IL SAGACE FIANCONISTA DROPPA UN REMIX DI RIHANNA (CHE QUI PASSANO PURE SU RADIO MARIA, RADIO MARY.. WHATEVER) E SI INFUOCA SUI PEZZI INEDITI MANDATI DA NOBEL LA SERA PRIMA. IL MARCHIO DI FABBRICA COMUNQUE RESTA SEMPRE PINO DANIELE, CHE QUANDO LO METTI QUI SEI UN KING ANCORA PIU’ DI LUI.

PAROLA D’ORDINE DEI FIANCONISTI A/W 2012-13 E’: FREELANCE. IL LAVORO A TEMPO INDETERMINATO TE LO PUOI ANCHE SCORDARE. LO STAGE NON PAGATO LO HAI GIA’ FATTO QUINDI TI ASCIUGA RIFARLO… TANTO ZERO EURO E ZERO POUNDS SONO LA STESSA MINESTRA. ECCO, SE VUOI FARE QUALCOSA DI CREATIVO E GUADAGNARE I SOLDI PER LE RED STRIPE DEVI SCENDERE A COMPROMESSI. FREE LANCI. FREE GANCI. SE TROVI UN MEZZO GANCIO MAGARI TI TROVI A LAVORARE SU PROGETTI GHIOTTI, MAGARI CONOSCI PERSONAGGI BOMBA, MAGARI CONOSCI KATE MOSS, MAGARI TI DANNO LA DROGA GRATIS E MAGARI TI METTI LE BASI EVITANDO DI CADERE IN MISERIA. 

COMUNQUE FRATI, COMVE AVRETE CAPITO I FIANCHI SONO IN CRISI. CI SONO POCHI SOLDI, POCHE IDEE E LA MASSA E’ PERICOLOSAMENTE IN AGGUATO.

PER ORA E’ TUTTO.

ATTENZIO’ 

DEFEND THE FIANCO