REVIEW: GODBLESSCOMPUTERS – FREEDOM IS O.K.

LO VEDREMO USCIRE IN VINILE IL 21 DICEMBRE, PER GLI AMANTI DEL DIGITALE INVECE IL 14, E’ L’ULTIMO LAVORO DELL’ITALIANO GODBLESSCOMPUTERS DI RITORNO DAL SUO PERIODO BERLINESE DEL QUALE PARE ESSERSI PORTATO DIETRO SOLO L’ETICHETTA CHE GLI PRODUCE QUESTO EP, LA EQUINOX.

OGNI TRACCIA INFATTI TRASUDA CALORE E SENTIMENTALISMO, CARATTERISTICHE INNATE NEL DNA DI OGNI BUON ITALIANO CHE SI RISPETTI. LE CILIEGINE SUL DOLCE SONO I DUE REMIX CHE CHIUDONO L’EP CONSEGNATI DALLE MANI DI B-JU, PALADINO DELLA ERROR-BRODCAST E DIGI G’ALESSIO IL RE MINA DEI PRODUCER ITALIANI.

TANTO PER INIZIARE BENE, LA TRACCIA CHE TROVATE SOPRA E’ UN ESTRATTO IN FREED DOWNLOAD (ANCORA PER POCO) DI UN EP CHE E’ STATO CURATO CON MOLTA DELIZIA E ATTENZIONE AI PARTICOLARI. GOODBLESSCOMPUTERS SI RIVELA DI NUOVO UN MANIERISTA DELLA PRODUZIONE, DOPO “THE LAST SWAN” E “SWANISM“, QUESTO “FREEDOM IS O.K.” CI PORTA DRITTO NELLE ORECCHIE UN SUONO CHE SI MUOVE SINUOSO TRA DUB ED ELETTRONICA.

QUELLO CHE CI HA COLPITO DI PIU’, COSI’ COME FU PER IL LAVORO DEL MILANESE IAMSEIFE (LOVE AT FIRST SIGHT) E’ L’USO SAPIENTE DELLE VOCI: USATE COME STRUMENTO RITMICO IN PEZZI COME “NOWERE”, COME MELODIA PRINCIPALE IN “FIRE EXTINGUISHER” CHE VEDE IL FEATURING ALLA VOCE DELLA CANTANTE DEGLI AMYCANBE O PURO ARRANGIAMENTO IN “GREEN FLOWER” DOVE IL CAMPIONE DI “STRONGER THAN ME” DELLA WINEHOUSE TI FA PENSARE DI CONOSCERE QUESTO PEZZO DA SEMPRE.

(A 1:20 SI APRONO I CUORI)

NOTEVOLE ANCHE IL CORAGGIO CHE L’ARTISTA CI HA MESSO A “NON SOTTOVALUTARE LE CONSEGUENZE DELL’AMORE”. INFATTI IN “DIRTY MOTEL” SI IMPEGNA, RIUSCENDO IN UN GRAN BEL RISULTATO, AD INSERIRE TRA LE SUE CORDE IL CAMPIONE DEL PEZZO DEI LALI PUNA CHE HA SEGNATO LA VISIONE DEL FAMOSO FILM DI SORRENTINO.

ADESSO NON TI RIMANE CHE ASPETTARE IL 14 DICEMBRE.

INTANTO, SOSTIENI

FACEBOOK.COM/GODBLESSCOMPUTER

SOUNDCLOUD.COM/GODBLESSCOMPUTER

FACEBOOK.COM/EQUINOX RECORDS

CIAO FREDDO FUORI CALDO DENTRO