ROBOT FESTIVAL 2013: FESTIVAL BAGNATO, FESTIVAL FORTUNATO / REPORT

 CIAO BOLOGNA, LA GRASSA

DOPO UN ANNO DI ATTESA, FINALMENTE TORNA LA TRE GIORNI DI TAGLIATELLE E TORTELLINI IN SALSA ELETTRONICA.

IL ROBOT 06 CI PORTA A SPASSO IN UN TOUR CULINARIO FATTO DI LIVE E DJ SET  IN POSTI CHE CONOSCIAMO BENE: PALAZZO RE ENZO, LINK, TPO, MA DOVE OGNI ANNO VENGONO PROPOSTI SEMPRE I MIGLIORI MASTERCHEF DELLA MUSICA ELETTRONICA INTERNAZIONALE 

BUON APPETITO

PASSATO IL LIVE DI TIM HECKER IN APERTURA MERCOLEDI’ 2 OTTOBRE  E IL POMERIGGIO A PALAZZO RE ENZO, ARRIVA IL MOMENTO DI FARE SUL SERIO,  GIOVEDI’ 3 AFFRONTIAMO LA VERTIGINE DEL “ROBOT BY NIGHT’ DIREZIONE TPO.

IL POSTO È  BELLO PIENO E  DOMANI È VACANZA.

SI FA CON CALMA, BEVIAMO QUALCOSA, ENTRIAMO E NELLO STESSO ISTANTE JACKMASTER SI IMPOSSESSA DELLA CONSOLLE.

 TOTALE

LA CHIUSURA, COME VUOLE LA TRADIZIONE, TOCCA ALL’IMMANCABILE TOBI NEUMANN, MENTRE NELLA SALETTA PICCOLA ANDEREDO METTE SU UN PARTY INTIMO. NOI, TORNIAMO A CASA PRESTO CHE CI ASPETTA UN FINE SETTIMANA IMPEGNATIVO.

IL GIORNO DOPO A BOLOGNA È FESTA, SAN PETRONIO, AUGURI A TUTTI I PETRONIO.

BANDO ALLE CIANCE, PALAZZO RE ENZO CI ASPETTA. IL MENU’ È RICCO E L’APPETITO È  TANTO.

FACCIAMO APERITIVO IN SALA RE ENZO CON LA K-SINE DI NERO.TXT E ESNHO, MENTRE LA CENA LA SERVONO NEL SALONE DEL PODESTA’ IL PRIMO PIATTO PREVEDE I TROPIC OF CANCER.

ASCOLTIAMO CAMILLA AND CO. E ASPETTIAMO CON ANSIA HOLY OTHER.

CALANO LE LUCI E LA SALA SI RIEMPIE,  IL PRODUTTORE DI MANCHESTER SI PRESENTA SENZA MANTELLO, VOLTO SCOPERTO. DIETRO DI LUI, VISUALS DA PAURA, SEMBRA UN ALIENO APPENA ATTERRATO DALLO SPAZIO.

CON LA PANCIA PIENA E SODDISFATTI CE NE ANDIAMO AL LINK

QUI MANO LE TOUGH HA GIA’ INIZIATO, SU LE MANO. FACCIAMO UN GIRO AL PIANO DI SOPRA E CI IMBATTIAMO IN UN LAZZARETTO AKA L’ANGOLO DEL RIPIGLIO. 

NEL CORTILE ABBIAMO NOTATO UNA SORTA DI MEGASERRA CHE IN REALTA’ È L’AREA 2 DENTRO STA SUONANDO ALEX PICONE, LA SITUAZIONE SEMBRA INTERESSANTE.  LA GENTE È PRESA BENISSIMO, ASCOLTIAMO STEVE SUMMERS E TORNIAMO NEL MAIN STAGE, DOVE NEL FRATTEMPO È SALITO IN CONSOLLE SETH TROXLER. CHE, SINCERAMENTE, NON CI È SEMBRATO IN GRANDE FORMA.

ALLE 4 SCATTA L’ORA X: BEN KLOCK PRENDE IL POSSESSO DEI COMANDI ED E’ SUBITO GUERRA, ANCHE PERCHE’ SE SEI IL PADRONE DI CASA AL BERGHAIN CI SARA UN MOTIVO

BEN METTE SUBITO IN CHIARO LE COSE E INIZIA A MARTELLARE COME UN FABBRO DELLA RUHR MENTRE IL LINK SEMBRA L’ACCIAIO TRA L’INCUDINE E IL MARTELLO: ROVENTE SI PRENDE COLPI SU COLPI

A QUEL PUNTO L’IMPREVISTO, AVVISTANO LA NOSTRA MACCHINA FOTOGRAFICA, È LA FINE.

CI DIAMO ALLA FUGA, IL TEMPO DI UN SALUTO A MARCO UNZIP IN SALA 2 E ANDIAMO A COLLASSARE NELL’AREA PRO, L’ALCOL COSTA DI MENO E CI SONO I DIVANETTI

CIAO

#DAY FOUR

SABATO, PIOVE, CHISSENE, CI SONO I PORTICI.

SIAMO STANCHI, MA LA NOSTRA È UNA MISSIONE E POI OGGI C’ È IL LIVE, CON LA L MAIUSCOLA. THUNDERCAT

IL BASSISTA PREFERITO DI SUA MAESTA’ FLYING LOTUS DA VITA A UNA DELLE MIGLIORI ESIBIZIONI DEL ROBOT. COLLISIONI TRA FUNK, JAZZ E SOUL, UNA SPLENDIDA VOCE, PUBBLICO IN VISIBILIO. 

LOVE

PRIMA DI LUI, KELPE E SUBITO DOPO I LETHERETTE, CHE QUALCUNO SCAMBIA PER I DISCLOSURE

UNA TIPA CERCA LA SALA RE ENZO, DA VERI GENTILUOMINI LA ACCOMPAGNIAMO E CI RITROVIAMO AL CARNEVALE DI RIO. CI SONO I NINOS DU BRASIL. “LA GIOIA DELLA MUSICA BRASILIANA IN UNA FURIBONDA ED INQUIETANTE ESPERIENZA DIGITAL PERCUSSIVA CHE NON LASCIA SCAMPO.”

ALLE LORO SPALLE VECCHIE IMMAGINI DI ITALIA – BRASILE, PELÈ E DINO ZOFF

 

VABBÈ È GIUNTO IL MOMENTO DI TORNARE AL LINK, FUORI PIOVE, CHISSENE, ANDIAMO IN MACCHINA.

PRENDIAMO I NOSTRI TOKEN E ANDIAMO NELL’AREA PRO, DOVE IL PRIMO ARTISTA PRESENTATO DA PTWSCHOOL, SARTANA, CI DA IL BENVENUTO.

INIZIA IL NOSTRO PERSONALE PING PONG, FACCIAMO IN TEMPO A SENTIRE I BRANDT BRAUER FRICK  E PANTHA DU PRINCE. MENTRE PARTONO LE SUE RAFFINATE MELODIE, TORNIAMO NELL’AREA PRO

ADESSO E’ IL TURNO DEL NOSTRO AMICO BXP, IL SECONDO ARTISTA BRANDIZZATO PTWSCHOOL. CARLO LA SA LUNGA, APRE CON UN REMIX DEGLI LFO E METTE SU UN SET BELLO ACID.

UN PAIO DI DRINK E SONO GIA’ LE DUE E MEZZA, STA INIZIANDO MARTYN E PER NIENTE AL MONDO CI PERDEREMMO IL SUO INIZIO, ANCHE SE IL MOMENTO CLOU DEVE ANCORA ARRIVARE.

NEL MAIN STAGE C’ È JON HOPKINS, LO SCULTORE DI SUONI, PERDERSI LUI SAREBBE COME FARE UN TORTO AL MONDO INTERO

JON APRE CON L’ULTIMO SINGOLO, BREATHE THIS AIR

QUALCUNO TRA IL PUBBLICO SI PERMETTE DI RUMOREGGIARE

PERDONALI JON, PERCHÉ LORO NON SANNO QUELLO CHE FANNO.

IL TEMPO DI RISCALDARSI E LI METTE TUTTI IN RIGA, ALTERNANDO PEZZI DELL’ULTIMO ALBUM A UN PAIO DI PRODUZIONI CHE FANNO VENIRE GIU’ IL LINK.

IDOLO

GIU’ PARTE DJKOZE CHIAMATO A SOSTITUIRE APPARAT, MA LA STANCHEZZA ADESSO SI FA SENTIRE E CI FIONDIAMO SU CARAMELLE,  ZUCCHERI, E SUCCHI DI FRUTTA. ABBANDONIAMO TUTTO CHE ORMAI È MATTINO

PIOVE E LA MACCHINA È LONTANA

MA COMUNQUE, ROBOT BAGNATO, ROBOT FORTUNATO

A PRESTO

FOTO E TESTI DI ALESSANDRO MORANA, INSEGUILO SU TWITTY

CIAO ROBOT MINUTO PER MINUTO