S / V / N / – 19.05.2012 – SPAZIO CONCEPT, MILANO

E’ LUNEDI’ E PARLIAMO DI SABATO, NON E’ LUNGIMIRANZA, MA PRECAUZIONE.

SI’ VOGLIAMO ESSERE SICURI CHE TUTTI VOI ARRIVIATE PREPARATI A SABATO, VOGLIAMO CONCEDERE IL TEMPO NECESSARIO PER CAPIRE E COMPRENDERE PERCHE’ CON NOMI COME:

HOLY OTHER, U.X.O., FURTHERSET, BLONDES E STELLAR OM SOURCE IL TEMPO E’ INDISPENSABILE.

PARTIRE OGGI PER FARE SCALO ALLO SPAZIO CONCEPT PER POI MAGARI RIPARTIRE DEFINITIVAMENTE VERSO IL ▟▟▟▟▚▚▚ ▜▙▚▙▛▜

(VIDEO, ARTWORK, INSTALLAZIONE A CURA DI INLAND EMPIRE, BRAVI)

CREDETECI, NON ESAGERIAMO A PARLARE COSI’, PER SABATO HANNO RIUNITO NELLA SAVANA FORSE IL TOP DELL’INTELLIGHENZIA IN QUANTO A MUSICA COSMICA. PARTIAMO DAL PIU’ PICCOLO (ALL’ANAGRAFE) PER POI ARRIVARE AL PIU’ GRANDE (SECONDO I ROTOCALCHI).

FURTHERSET E’ UN NON VOLTO NUOVO, MOLTO PIU’ NOTO DEL SUO VOLTO SONO LE SUE COMPOSIZIONI. TANTO PER MENARCELA UN PO’ CI HA RECAPITATO IL SUO PROSSIMO ALBUM CHE CI HA LASCIATO SENSIBILMENTE SCOSSI. ANCORA PRIVO DI MASTERING E GIA’ SUONA PERFETTO. SCOPERTO NELLE TERRE CENTRALI ITALICHE DAGLI AUTOCTONI DEL DANCITY, NE ABBIAMO FATTO CONOSCENZA DIRETTA AL CLUB TO CLUB DOVE HA VINTO IL PREMIO PER IL ROOKIE OF THE YEAR, PER POI PORTARLO SU PTW CON UN THE MIXIE PER FESTEGGIARE I SUOI 17 ANNI. ANCORA MINORENNE, NELLA SUA MUSICA SFIDA LE LEGGI DEI QUANTI SOTTOPONENDOCI AD UN  TEST DI COOPER UDITIVO.

IMPOSSIBILE EVITARE IL DEBITO D’OSSIGENO.

 U.X.O. E’ TOSCANO, VANTA AMICIZIE FRATERNE ED ALTOLOCATE NELLA SCENA BEAT E JUKE ITALIANA (LEGGI DIGI G’ALESSIO, GRILLO, COLOSSIUS). LA COSA MIGLIORE DA FARE PER CAPIRLO MUSICALMENTE E’ AVERLO COME AMICO SU FACEBOOK. I SUOI AGGIORNAMENTI SUONANO DAI PINK FLOYD A DEATH GRIPS, PASSANDO PER UNA MAREA DI NOMI IRRICORDABILI TROVATI IN SOUNDTRACK DI FILM CHE MANCO ENRICO GHEZZI. SI STA ADOPERANDO PER BATTEZZARE COL SUO NOME UNA COSTELLAZIONE TRA GIOVE E PLUTONE, LA’ DOVE DI SOLITO FINISCI QUANDO ARRIVI A META’ DEI SUOI PEZZI.

(DALL’ALBUM CON DIGI G’ALESSIO “5Y5″ CHE ESCE OGGI)

 STELLAR OM SOURCE

CONDIVIDE QUASI TUTTO CON GLI ALTRI DUE SOPRA, TRANNE UNA COSA, E’ DONNA. SE CI FOSSE QUALCUNO TRA DI VOI CHE PENSA CHE TUTTO CIO’ POSSA INFLUIRE DOLCEMENTE SULL’ANDAMENTO DELLA SERATA BEH SI SBAGLIA. L’OLANDESINA PREDILIGE L’USO DI SYNTH E MACCHINE VARIE, MA DI CERTO NON DISPREZZA L’ANDAMENTO RITMATO DI CASSE E RULLANTI. MANINE LIEVEMENTE IN ALTO PER L’UNICA RAPPRESENTATE SUL PALCO DEL GENTIL SESSO.

ANCHE I BLONDES SONO DIVERSI DA TUTTI GLI ALTRI: LORO SONO IN DUE E SONO AMERICANI. ANCHE STAVOLTA NON FATEVI INGANNARE DA DEI SEMPLICISMI LEGATI A STEREOTIPI VECCHI COME ANDREOTTI. I BLONDES NON SALIRANNO SUL PALCO IN CANOTTA XXL E VESTENDO AL COLLO CATENONI D’ORO. I DUE RAGAZZOTTI INDOSSANO SEMPLICI CAMICIE ABBOTTONATE FINO ALL’ULTIMO BOTTONE, L’UNICO VEZZO CHE SI PERMETTONO E’ L’USO DI COLORI SGARGIANTI. LE MANINE CHE LIEVEMENTE AVETE ALZATO PER STELLAR OM SOURCE, CON I BLONDES VENGONO LEGITTIMATE AD UN MOVIMENTO PIU’ INTENSO MA SEMPRE CARICO DI COMPOSTEZZA E SERITA’, LA STESSA CHE AVEVATE QUANDO AVETE SAPUTO CHE PLUTONE E’ STATO DECLASSATO A NON PIANETA.

COSI’ COME CHIUDEVA STAR WARS, COSI’ CHIUDIAMO ANCHE NOI, CON UNA DISSOLVENZA A NERO: CHIUDIAMO CON HOLY OTHER.

IL NERO, IL BUIO, L’OSCURITA’.

HOLY OTHER PIC BY PTWSCHOOL

NON ABBIAMO POTUTO FARCI NIENTE QUANDO CON PIETA’ E DOLORE ABBIAMO DECISO DI NON VOLER (ANZI DI NON POTER) PIU’ ASCOLTARE TOUCH. E’ DAVVERO TROPPO, COME ASSISTERE AD UN CONCERTO DEI MOGWAI CON SPALLA I SIGUR ROS, TROPPO DAVVERO. QUEL PEZZO HA LA CAPACITA’ DI SCAVARE LA IN FONDO DOVE HAI NASCOSTO QUELLO CHE NON VUOI RICORDARE, DI PORTARTELO DAVANTI AGLI OCCHI, DI PRENDERTI LE MANI E FARTELO TOCCARE DI NUOVO. NO BASTA, NON CE LO MERITIAMO. DAVVERO. AVREMMO ANCHE VOLUTO DIRGLIERLO AD HOLY OTHER QUANDO CE LO SIAMO RITROVATI ACCANTO AL BAR DOPO LA SUA PERFORMANCE ALLA FONDAZIONE POMODORO PER L’ANTEPRIMA DI CLUB TO CLUB. DURANTE IL LIVE ABBIAMO SFIDATO LA STROBO E SIAMO RIMASTI A FISSARE L’UNICO PARTICOLARE, L’UNICO CONNOTATO CHE IL MANTELLO NERO LASCIAVA INTRAVEDERE: LE BRACCIA. LE STESSE BRACCIA CE LE SIAMO VISTE ACCANTO ALLE NOSTRE CHE UGUALMENTE TENDEVANO VERSO IL BARMAN CHIEDENDO ANZI SUPPLICAVANO UN DRINK CHE CI RIPORTASSE AD UNA REALTA’ MENO AMARA.

HOLY OTHER E’ TUTTI E NESSUNO.

OK ABBIAMO FINITO, WE OVER

CIAO STELLE