LE STREGHE DI SALEM / REVIEW BY A.PAGANO


LO SCORSO DICEMBRE MI RECAI A BOLOGNA PER UNO DEI RARISSIMI LIVE ITALIANI DI ROB ZOMBIE (PER L’OCCASIONE SPALLEGGIATO DAL “TWIN OF EVIL” MARILYN MANSON). TRAMITE RACCOMANDAZIONI ANCORA POCO CHIARE RIUSCII AD OTTENERE UN PASS BACKSTAGE: LA SCUSA UFFICIALE ERA AZZARDARE UN’INTERVISTA “BOOTLEG” A MANSON, MENTRE LA REALE INTENZIONE ERA QUELLA DI RIUSCIRE A SCAMBIARE DUE TIMIDISSIME PAROLE CON ROB, DA ALCUNI DENIGRATO PER IL SUO “SOUTHERN INDUSTRIAL” DOZZINALE, DA MOLTI ACCREDITATO COME CARDINE DEL NUOVO HORROR D’AUTORE.

OVVIAMENTE DOPO IL CONCERTO NESSUNA TRACCIA DI ZOMBIE (GIA’ TELETRASPORTATOSI IN ALABAMA, CON TUTTA PROBABILITA’), E LE PIU’ NOBILI INTENZIONI CINEFILE FURONO SURROGATE DA UN BORIOSO AFTERSHOW CON TWIGGY RAMIREZ E IL RESTO DELLA BAND STRAIGHT EDGE (SI’, AVETE CAPITO BENE) DEL REVERENDO.

VIENI DENTRO