THE CHAMPIONS #1 / LA PRIMA GIORNATA DI RITORNO

AVERE PLAY TO WIN ALL’INTERNO DEL NOME E’ UNA RESPONSABILITA’ IMPORTANTE. A MODO NOSTRO CERCHIAMO SEMPRE DI PARLARE VINCITORI: NELLA MUSICA, NELLA VITA, NELLE IDEE. THE CHAMPIONS E’ LA RUBRICA DEDICATA ALLA CHAMPIONS LEAGUE, UN RIASSUNTO SU QUELLO CHE E’ SUCCESSO NELL’ULTIMA GIORNATA SCRITTO DA UN COLLABORATORE CHE GIOCARE PER VINCERE CE L’HA TATUATO SUL BRACCIO E DI SCRIVERE DI SPORT NE FA UNA PROFESSIONE.

INIZIAMO CON LA PRIMA GIORNATA DEI GIRONI DI RITORNO, SE IERI NON SEI STATO A CASA A FARE ZAPPING SU SKY QUALCOSA LO RECUPERI QUI.

LA JUVENTUS E’ VIVA. ANCHE PIUTTOSTO INCAZZATA A DIRE IL VERO. SERVIVA UN PRONTO RISCATTO DOPO IL TONFO IN CAMPIONATO CONTRO L’INTER, CHE NE HA INFRANTO LA LUNGA IMBATTIBILITA’, E I BIANCONERI NON HANNO DELUSO LE ATTESE IN QUESTA QUARTA GIORNATA DI CHAMPIONS. LA SQUADRA DI CONTE – CON ALESSIO ANCORA A SOSTITUIRLO IN PANCA – HA RIFILATO 4 CEFFONI A QUEI DANESI PIPPE DEL NORDSJAELLAND, CENTRANDO COSI’ IL PRIMO SUCCESSO STAGIONALE IN CHAMPIONS. TORNEO DOVE TRA L’ALTRO NON FACEVA IL PIENO DA DIECI PARTITE. CON LA DIFESA OSPITE RIMASTA NEGLI SPOGLIATOI, ECCEZION FATTA PER IL VOLENTEROSO E TENERO MILITIGA, MARCHISIO, VIDAL E GIOVINCO ARCHIVIANO LA PRATICA IN 37 MINUTI A CENTO ALL’ORA. NELLA RIPRESA IL SIGILLO LO METTE QUAGLIARELLA.

SERATA PERFETTA DELLA JUVE, ROVINATA SOLO (SI FA PER DIRE) DAL CHELSEA, CHE IN PIENO RECUPERO, GRAZIE A MOSES, LA SPUNTA 3-2 SULLO SHAKHTAR DELLE MERAVIGLIE, SBARRANDO AI CAMPIONI D’ITALIA L’ACCESSO AL SECONDO POSTO DEL GRUPPO E. ORA, PER PASSARE IL TURNO, LA JUVE HA BISOGNO DI ALMENO 4 PUNTI. CALCOLI CHE NON DEVONO PIU’ FARE PORTO (GRUPPO A), MANCHESTER UNITED (GRUPPO H) E MALAGA (GRUPPO C), TUTTE MATEMATICAMENTE AGLI OTTAVI. I PORTOGHESI SI SONO ACCONTENTATI DI UN PUNTICINO CONTRO LA DINAMO KIEV (0-0), MENTRE IL MANCHESTER UNITED HA SUPERATO IN ESTERNO IL BRAGA (3-1). POI IL MALAGA. LA SQUADRA DELLO SCEICCO ABDULLAH AL THANI, CUGINO TIRCHIO DI QUELLO CHE HA TRA LE MANI IL DESTINO DEL PARIS SAINT-GERMAIN (4-0 ALLA DINAMO ZAGABRIA E OTTAVI A UN PASSO), HA RESO INSONNI LE ULTIME NOTTI DEI MILANISTI.

I ROSSONERI, IN CASA, GIOCANO ANCORA UNA VOLTA CON LE GANASCE ALLE CAVIGLIE, BECCANO IL GOL DI ELISEU POCO PRIMA DEL BREAK E SOLO NELLA RIPRESA, MA SEMPRE A FATICA, PAREGGIANO CON PATO. SI’, PATO, QUELLO DEI MILLE INFORTUNI. ROBA DA STAPPARE UN DOM PÉRIGNON. EPPURE L’EVENTO NON PUO’ ESSERE CELEBRATO A DOVERE PERCHE’ LA CLASSIFICA DEL GIRONE E’ TALMENTE INCERTA (MILAN SECONDO A 5 PUNTI) DA IMPORRE AD ALLEGRI DI VINCERE AD ANDERLECHT IL PROSSIMO 21 NOVEMBRE. SI’ ALLEGRI, IL TECNICO CHE SI SENTE AL SICURO NONOSTANTE LA PRESENZA DEL FRATELLO DI PEP GUARDIOLA IN TRIBUNA A SAN SIRO. 

PER ORA PARLA TEDESCO IL GRUPPO B. LO SCHALKE MANTIENE LA TESTA (8 PT) DOPO IL 2-2 CON L’ARSENAL. IN GOL ANCORA HUNTELAAR, UNO CHE IL FOOTBALL ITALIANO HA LIQUIDATO UN TROPPO ALLA SVELTA. IN CODA SEMBRA SPACCIATO IL MONTPELLIER (1 PT), CROLLATO 3-1 SOTTO GLI ATTACCHI DELL’OLYMPIACOS.

TEDESCA E’ ANCHE LA LEADERSHIP DEL GIRONE D. D COME DORTMUND, PER INTENDERCI. SI DICE CHE PARTE DEGLI ALLENAMENTI DIRETTI DA KLOPP, TRAINER DEL BORUSSIA, SI SVOLGANO IN UNA GABBIA (???). CURIOSO CHE STAVOLTA AD ESSERE INGABBIATO SIA STATO IL REAL MADRID DI MOURINHO, CHE PAREGGIA 2-2 CON I GIALLONERI E RESTA ALLE LORO SPALLE (7 PT). POCHE TRACCE DI CRISTIANO RONALDO, FORSE CON LA TESTA ALLA NUOVA COLLEZIONE DI ABITI SPORTIVI IN COLLABORAZIONE CON NIKE CHE PORTERANNO IL SUO MARCHIO (CR7). MOLTO BELLE LE FOTO.

SE INVECE L’AJAX E’ ANCORA IN GIOCO, IL MERITO E’ SOPRATTUTTO DELL’ARBITRO RASMUSSEN: SUL 2-2 NEGA UN NETTO RIGORE A BALOTELLI E LASCIA IL MANCHESTER CITY SULL’ORLO DELL’ELIMINAZIONE.

BELLO, BELLISSIMO INVECE L’EQUILIBRIO CHE REGNA NEL RAGRUPPAMENTO F. TESTA A TESTA TRA VALENCIA E BAYERN MONACO. GLI SPAGNOLI SUPERANO 4-2 IL BATE BORISOV, I TEDESCHI ESAGERANO CON IL 6-1 AL LILLE. ALL’ALLIANZ ARENA, PIZARRO DOMINA LA SCENA METTENDO A SEGNO UNA TRIPLETTA. 

PERDE 2-1 IL BARCELLONA IN CASA DEL CELTIC. PRIMO EURO-KO DI TITO VILLANOVA DA QUANDO E’ ALLA GUIDA DEI BLAUGRANA. GLI IMBATTIBILI NON ESISTONO PIU’, MA RESTANO COMUNQUE IN TESTA ALLA CLASSIFICA DEL GIRONE G (9 PT). A GLASGOW PUNTANO AL SECONDO POSTO, MENTRE UNA DOPPIETTA DI CARDOZO RIACCENDE (SENZA ESAGERARE) LE SPERANZE DEL BENFICA E SPEGNE QUELLE (LE POCHE RIMASTE) DI UN IMPALPABILE SPARTAK MOSCA.

OCCHIO AL DUELLO TRA CLUJ E GALATASARAY NEL GRUPPO H. SI GIOCANO IL SECONDO POSTO E I TURCHI, DOPO L’-1-1 DELL’ANDATA, SI SONO AGGIUDICATI 3-1 IL SECONDO ROUND. I TRE GOL DI YILMAZ SONO UNA SPECIE DI AVVERTIMENTO IN VISTA DELLA PROSSIMA SFIDA CONTRO IL QUALIFICATO E CHISSA’ QUANTO APPAGATO MANCHESTER UNITED.

GUARDA LA TRIPLETTA. MA IN CHE LINGUA E’?

CIAO CAMPIONI.