THE CHAMPIONS: VERSO GLI OTTAVI DI FINALE, OCCHIO AI SORTEGGI (E ALLE TEDESCHE)

“RIBALTONE!”

“VITTORIA CHE RIDA’ ALLA JUVE DIGNITA’ DI GRANDE TRA LE GRANDI!”

“BIANCONERI MONUMENTALI!”

SE VI E’ CAPITATO DI SFOGLIARE I GIORNALI STAMATTINA, VI SARETE ACCORTI CHE I TITOLI, GROSSO MODO, HANNO AVUTO QUESTO TENORE DOPO L’1-0 A DONETSK. CELEBRAZIONI GIUSTE PER CHI RISCHIAVA DI USCIRE DALLA CHAMPIONS E INVECE HA CHIUSO AL COMANDO IL GRUPPO E. PECCATO, PERO’, CHE I PIU’ SI SIANO DIMENTICATI DI SPIEGARE (MAGARI E’ UN DETTAGLIO) CHE SI E’ TRATTATO DI UNA DELLE PARTITE PIU’ NOIOSE DELLA 6.A GIORNATA: UN TIRO A TESTA NELLO SPECCHIO DELLA PORTA. NULLA PIU’. LA COSA PIU’ DIVERTENTE? NON C’E’ DUBBIO, L’ESULTANZA DI GIOVINCO DOPO IL VANTAGGIO, GENIO, IL GOL NON E’ SUO, MA TRATTASI DI UNA DELIZIOSA AUTORETE IN SFORBICIATA DI KUCHER. LO SHAKHTAR DELLE MERAVIGLIE – ANZI LO SHAKHTIÒR – PASSA AGLI OTTAVI DA SECONDA.

GUARDATI LA TELECRONACA DI 7 GOLD

E’ UNA SPECIE DI EQUAZIONE MATEMATICA: SENZA EL SHARAAWI, EL MILAN TORNA AD ESSERE IL MILAN BALBETTANTE D’INIZIO STAGIONE. ALLEGRI REGALA UN TURNO DI RIPOSO AL FARAONE E CONTRO LO ZENIT, GUARDA UN PO’, S’INTERROMPE LA MINI STRISCIA DI RISULTATI POSITIVI. NULLA DI CHE, IN FONDO GLI OTTAVI ERANO GIA’ IN FREEZER. EPPURE LA SCONFITTA POTREBBE NON RISULTARE INDOLORE PER TUTTI I ROSSONERI SCESI IN CAMPO MARTEDì. IL “TEST” DI SAN SIRO SEMBREREBBE AVERE TUTTE LE CARATTERISTICHE DELL’ULTIMA CHIAMATA (O ROBA DEL GENERE) PER ACERBI, FLAMINI, MESBAH E PAZZINI. GALLIANI E’ STATO CHIARO: “SIAMO IN TANTI”. E FORSE VOLEVA DIRE IN “TROPPI” A POCHE SETTIMANE DAL CALCIOMERCATO A.K.A. QUALCUNO SE NE DOVRA’ ANDARE, MAGARI IL PORRO DI ACERBI.

VAI TIZIANO

NEL GRUPPO C, DUNQUE, LO ZENIT VINCE CON IL GOLLETTO DI DANNY, SALUTA LA CHAMPIONS E SCALA IN EUROPA LEAGUE (COME DINAMO KIEV, AJAX, BENFICA, OLYMPIACOS, BATE E CLUJ). IL NOSTRO SPALLETTI, CHE DEI RUSSI E’ IL TECNICO, NON PUO’ FAR ALTRO CHE ACCONTENTARSI IN UN MOMENTO IN CUI GIRA TUTTO STORTO. TALMENTE STORTO CHE HULK, ATTACCANTE GRANDE E GROSSO NON SOLO NEL SOPRANNOME, SBOTTA NEL FINALE PERCHE’ NON GRADISCE LA SOSTITUZIONE. IL BRASILIANO ORA CHIEDE DI ESSERE CEDUTO (CHELSEA IN AGGUATO). TERMINA INVECE 2-2 TRA MALAGA E ANDERLECH, CON GLI SPAGNOLI PROMOSSI DA UN PEZZO E I BELGI FUORI DA TUTTO.

NON SOLO SPALLETTI, PERO’. SONO TEMPI DURI PER GLI ALLENATORI ITALIANI. LA STAMPA DI MEZZO MONDO RACCONTA DI UN ANCELOTTI GIA’ IN ROTTA DI COLLISIONE CON IL PARIS SAINT-GERMAIN. PURE LA MODELLA FRANCESE VIRGINIE CAPRICE – CHE NON E’ CERTO LA PRIMA FIRMA DEL QUOTIDIANO L’EQUIPE – HA PUBBLICATO SU TWITTER LA FOTO DEI SUOI DUE PALLONI TANGO CON LA SCRITTA “BYE BYE ANCELOTTI”. MA LUI RESISTE E IL SUO PSG VINCE CONTRO IL PORTO. IN GOL THIAGO SILVA E LAVEZZI, MA CHE SCANDALO IL PORTIERE HELTON NELL’AZIONE CON CUI IL POCHO DECIDE IL 2-1. I PARIGINI CHIUDONO AL COMANDO IL GIRONE A, IL PORTO PASSA COME SECONDA. NEL “DERBY” DELLE DINAMO, POI, ZAGABRIA E KIEV STACCANO LA SPINA DALLA CHAMPIONS CON UN INSIPIDO 1-1. MA NON SE N’E’ ACCORTO NESSUNO PERCHE’ TUTTI STAVANO ANCORA PENSANDO AL PRONOSTICO DI VIRGINIE.

TUTTI, INVECE, SI SONO ACCORTI DELLA FIGURACCIA, UN’ALTRA, FATTA DAL CITY, CONGEDATOSI DAL GRUPPO D DELLA CHAMPIONS CON UN KO (IL TERZO) IN CASA DEL SOLITO E SOLIDO BORUSSIA DORTMUND. E’ TOCCATO A SCHIEBER, LASCIATO SOLO IN AREA, FIRMARE LA RETE CHE HA CONFERMATO LE N-EURO-DIFFICOLTA’ DEI CITIZENS AD AMBIENTARSI TRA LE BIG DEL VECCHIO CONTINENTE. NULLA DI NUOVO, IN FONDO LO HA CONFESSATO ANCHE MANCIO, ALTRO MISTER “DE NOANTRI” CHE QUALCUNO VEDE ALLA FINE DELL’ESPERIENZA A MANCHESTER. 

OH MA MANCA L’AUDIO!

E’ ANDATA UN PO’ MEGLIO (SI FA PER DIRE) AL CHELSEA CAMPIONE USCENTE. I BLUES HANNO TRAVOLTO 6-1 IL NORDSJAELLAND (GRUPPO E), REIMOPOSTATO TORRES IN MODALITA’ GOLEADOR (DOPPIETTA ADDIRITTURA!!!) E SI SONO RIFUGIATI IN EUROPA LEAGUE. NON BASTERA’ A TRANQUILLIZZARE ABRAMOVICH, C’E’ DA SCOMMETTERCI.

BILE HDHDDEFEN ESTUSERIUS MAHAL

E SE NON FOSSE PER IL MAN UNITED, SCONFITTO 1-0 DAL CLUJ E COMUNQUE PRIMO NEL GIRONE H, VERREBBE DA PENSARE CHE IL CALCIO UK E’ IN PIENA CRISI.

DALLO STESSO GIRONE DEI RED DEVILS E’ SCATTATO ALLA “FASE DUE” ANCHE IL GALATASARAY. L’IMPERATORE TERIM, APPARSO AGITATISSIMO IN PANCHINA, CE L’HA FATTA IN EXTREMIS E IN RIMONTA CON IL 2-1 DI BRAGA. PER GLI AMANTI DEI FANTACAMPIONATI UN CONSIGLIO: COMPRATE YLMAZ! SEI GOL IN SEI GIORNATE E LA SUA DOPPIETTA IN PORTOGALLO VALE IL BIGLIETTO PER GLI OTTAVI.

STESSO BOTTINO PER CRISTIANO RONALDO. IL SUO REAL HA SUPERATO 4-1 L’AJAX E CONGELATO LA QUALIFICAZIONE DAL SECONDO GRADINO DEL RAGGRUPPAMENTO D. CR7 RAGGIUNGE QUOTA 45 RETI IN CHAMPIONS, DIVENTANDO IL NONO MARCATORE DI SEMPRE (SUPERATO DEL PIERO, 10° CON 44 GOL).
MERCOLEDì SERA UN RECORD SPERAVA DI CENTRARLO ANCHE LEO MESSI, CHE PUNTA DRITTO GLI 85 GOL IN UN ANNO SOLARE REALIZZATI A SUO TEMPO DAL TEDESCO GERD MÜLLER. LO HA BLOCCATO UN INFORTUNIO AL MINUTO 84 DI BARCELLONA-BENFICA (GRUPPO G). AL CAMP NOU E’ CALATO IL GELO QUANDO LA PULCE SI E’ ACCASCIATA AL SUOLO DOPO AVER DRIBBLATO IL PORTIERE ARTUR, USCITO A VALANGA SUL GINOCCHIO SINISTRO DEL PICCOLO FENOMENO. GLI ACCERTAMENTI, PERò, HANNO SCONGIURATO GRAVI DANNI. SOLO UNA PICCOLA FRENATA VERSO IL TRAGUARDO.

:(

PROSSIMA TAPPA I SORTEGGI A NYON DEL 20 DICEMBRE. PER LA JUVE IL PERICOLO NUMERO UNO E’ IL REAL MADRID, MENTRE PORTO, ARSENAL, VALENCIA, CELTIC E GALATASARAY SONO LE POSSIBILITA’ PIU’ ABBORDABILI. MOLTO PIÙ DURA PER IL MILAN, CHE PESCHERÀ UNA TRA SCHALKE, PSG, BORUSSIA DORTMUND, BAYERN MONACO, MANCHESTER UNITED O BARCELLONA. OCCHIO ALLE TEDESCHE, INSOMMA. E NON E’ SOLO UN AVVERTIMENTO PER LE PROSSIME VACANZE: HANNO TUTTE STRAVINTO I LORO GIRONI. NON PUO’ ESSERE UN CASO.

OCCHIO.