VAGHE STELLE — NOTTI BIANCHE

A TORINO IN QUESTI GIORNI STA NEVICANDO. LA MOLE BIANCA, I MURAZZI BIANCHI, L’ASTORIA BIANCO, ANCHE IL BALCONE DI CASA DI DANIELE E’ TUTTO BIANCO. DANIELE E’ VAGHE STELLE. LUI SI CHIAMA COME UN FILM DI LUCHINO VISCONTI (O POESIE DI LEOPARDI, VAGHE STELLE DELL’ORSA) E ANCHE NOTTI BIANCHE E’ UN FILM DI LUCHINO VISCONTI, MA LUI CI HA DETTO CHE QUESTO BRANO E’ PIU’ UN OMAGGIO DOSTOEVSKIJ CHE HA SCRITTO IL ROMANZO DA CUI IL FILM E’ STATO TRATTO. ROBA DI CENTOCINQUANTA ANNI FA, IL LIBRO, E DI SESSANTA IL FILM.

TI SEI MAI CHIESTO COME SARA’ LA MUSICA TRA 150 ANNI?

NOI NON RIUSCIAMO A IMMAGINARCELO (SE CI RIESCI BRAVO). PERO’ POSSIAMO PENSARE CHE IL CINEMA TRA CENT’ANNI SARA’ PRESSAPOCO COME QUESTO VIDEO.

IL BRANO LO POTRAI TROVARE NEL PROSSIMO EP DI VAGHE STELLE IN USCITA PROSSIMAMENTE PER SHABU RECORDINGS (CANADA).

ASPETTA NON E’ FINITA QUI:

TI DIAMO ANCHE QUESTO ESTRATTO, SE FINORA ABBIAMO PARLATO SOLO DI NOTTI BIANCHE PERCHE’ E’ IL TITOLO CHE SI ADDICE MEGLIO A QUESTI GIORNI DI FREDDO E NEVE.

SPIRAL GLOOM.

BRAVO VAGHE, CI VEDIAMO VENERDI’ DA GEORGE.