VANS SPRING CLASSIC 2012, VARAZZE: IL REPORT TOTALE

(PICS BY PTWSCHOOL)

LA QUARTA EDIZIONE DI VANS SPRING CLASSIC E’ FINITA (NOOOOO) E NOI CHE ABBIAMO FATTO LA TRE GIORNI COMPLETA DETTA ANCHE IL TRIPLETE TE LA RACCONTIAMO, PERCHE’ TRA UNA BIRRETTA E L’ALTRA ABBIAMO FATTO GIUSTO QUALCHE FOTO PER TE CHE NON SEI VENUTO, MA SOBRE TODO L’ABBIAMO VISSUTA IN PRIMA LINEA:  TRIBUNA V.I.P. COME PUFF DADDY, O COME LAPO.

AVEVI PAURA DELLA PIOGGIA? NON HA PIOVUTO. AVEVI PAURA VENISSE POCA GENTE? CAZZATA. VOLEVI ABBRONZARTI? FATT’A LAMPADA. NONOSTANTE IL CIELO GRIGIO IL MOLO E’ STATO SEMPRE PIENO DI GENTE E LE RAMPE SEMPRE PIENE DI SKATERS CHE FACEVANO TRICKS SENZA SENSO QUINDI SE NON SEI VENUTO HAI SBAGLIATO PROPRIO TUTTO.

DAY 1

LA GIORNATA DI VENERDI’ E’ STATA MOLTO RELAXXX. ARRIVIAMO IN LIGURIA ALLE SEI, NEMMENO IL TEMPO DI LASCIARE LE BORSE AL PALACE E SIAMO GIA’ SUL MOLO, PURTROPPO C’E’ UN VENTO DEL CAZZO CHE CI FA ABBANDONARE I PIANI DI INFRADITO, PANTALONCINI CORTI E BAGNI A MEZZANOTTE, MA L’ATMOSFERA E’ CALDA QUANTO BASTA PER ANDARE SUBITO A BERE UNA BIRRA. ANDIAMO A BERE UNA BIRRA SARA’ UNA DELLE FRASI RICORRENTI DI QUESTO TRIPLETE (LE BIRRE IN AREA P.DIDDY ERANO FREE, QUINDI PUOI CAPIRE).

DOPO LE PRIME ORE DI AMBIENTAMENTO CI SPOSTIAMO SOTTO IL TENDONE DI UN LOCALE AFFIANCO, L’INVIDIA, BEL NOME, E COME A SCUOLA CI METTIAMO A VEDERE UN DOCUMENTARIO SUGLI SKATERS, PROIEZIONE ESCLUSIVA DI BONES BRIGADE DOCUMENTARY E NATURALMENTE GLI SKATERS SONO I PRIMI A FARE CASINO, COME A SCUOLA, PALLINE DI CARTA E URLA A CASO, PETARDI. MA CHE VUOI FARCI, SON RAGAZZI!

NOI INTANTO PRENDIAMO APPUNTI.

 (SCUSA NND X LA FOTO SPECCHIATA)

VABE’ PER FARLA BREVE FINISCE LA PROIEZIONE DEL FILM E C’E’ LA FESTA RESET!, IL LOCALE E’ PRATICAMENTE 50 METRI DOPO QUELLO DELLA PROIEZIONE, SEMPRE SUL LUNGOMARE. COMODISSIMO. CAZZO, LUCIO HA PENSATO PROPRIO A TUTTO, MA A PROPOSITO: DOV’E’ LUCIO? ECCO UN’ALTRA DELLE FRASI RICORRENTI DI QUESTI TRE GIORNI. LUI SEMPRE IN SBATTIMENTO, CERCATO DA TUTTI, LUCIO MA DOVE SONO I BAGNI? LUCIO MA L’INGRESSO ALLA FESTA E’ GRATIS? LUCIO MA I FREE DRINKS? LUCIO A CHE ORA INIZIA LA FINALE? LUCIO QUANDO SUONANO I TURBONEGRO? QUINDI UN APPLAUSO VA A UNO DEGLI ORGANIZZATORI DI VANS SPRING CLASSIC E SE ANCHE QUEST’ANNO E’ STATO UNA BOMBA DOVRESTI RINGRAZIARE PURE LUI. RSPKT.

ECCO ORA QUALCHE FOTO SIGNIFICATIVE DELLA FESTA @ KASCIA, PICS BY LIM1

IL FREE DRINK:

GENTE CON ADESIVI ATTACCATI ADDOSSO:

CE NE SAREBBERO ANCHE ALTRE DI FOTO, MA LE TENIAMO PER NOI, MEGLIO COSI’. CMQ ALLA FESTA ABBIAMO CONOSCIUTO UNO DEGLI SKATERS IN GARA, ROB SMITH, E’ DI MANCHESTER, TIFOSO DEL CITY E CON LUI ABBIAMO PARLATO SOLO DI BALOTELLI, PER ROB E’ IL CAPO INDISCUSSO E QUINDI SIAMO ANDATI SUBITO D’ACCORDO. ALTRA COSA CHE E’ VENUTA FUORI E’ CHE FA IL DJ, SI CHIAMA DOGGER E QUESTA E’ LA SUA SHIT.

BELLA ROB.

 LI’ AL KASCIA FINISCE  TODO VERSO LE 4, LA MUSICA NON CE LA RICORDIAMO, CMQ BRAVI RESET!, BRAVI TUTTI. CI TRASCINIAMO A MAGNARE UN PANINO IN UN POSTO CON LA SCIURA CALABRESE CHE PREPARA I PANINI E TORNIAMO IN ALBERGO PERCHE’ IL GIORNO CHE CI ASPETTA SARA’ ABBASTANZA IMPEGNATIVO (SI VABE’ FINO A UN CERTO PUNTO).

(PICS BY PTWSCHOOL)
DAY 2

 FINALMENTE UN PO’ DI SKATE.

PERCHE’ SE IL PRIMO GIORNO ERA PER LO PIU’ TRAINING, BIRRETTE, E AMBIENTAMENTO, IL GIORNO DUE E’ ALL’INSEGNA DELLE TAVOLE. INIZIAMO A CAPIRE CHI SONO I PIU’ IN FORMA, QUELLI CON PIU’ STILE E QUELLI PIU’ SCARSI CHE NON VINCERANNO NIENTE. ECCO, UNA COSA CHE ABBIAMO CAPITO (MA THIS IS SUCH A CLASSIC) E’ CHE GLI SKATERS VESTITI TUTTI FIRMATI E CHE SEMBRANO MODELLI HIPSTER SONO ANCHE I PIU’ CIOCCI, AL CONTRARIO QUELLI DON’T GIVE A FUCK SONO QUELLI CHE SPARANO TRICKS TOTALI E VIAGGIANO, PERCHE’ NON GLIENE FREGA UN CAZZO DI CADERE E ROVINARE IL JEANS DA 300 EURO.

LORO SONO UN PAIO DI QUESTI:

JULIEN BENOLIEL

OWEN WHEATSTONE

POI C’E’ PURE LUI, GUILLAME MOCQUIN, CHE A DETTA DI MOLTI E’ STATO TRA I PIU’ BRAVI. NON HA VINTO NIENTE, FORSE DOVEVA VINCERE, MA NOI NON CI CAPIAMO MOLTO DI SKATE E SE LA GIURIA HA PREMIATO ALTRI CI SARA’ UN MOTIVO, BOH. ECCO UNA SUA FOTO A TESTA IN GIU’:

LA GIORNATA CONTINUA TRA VOLI PAZZESCHI, CADUTE E DIVERTIMENTO. I DJ GASANO DELLA MUSICA INTOCCABILE, PASSANDO DAI BLACK SABBATH AGLI AC/DC E TUTTO L’INSIEME PIGLIA BENE. 

LE QUALIFICAZIONI ALLE FINALI FINISCONO INTORNO ALLE 19 CON LA CLASSICA GARA DI TETTE. QUEST’ANNO PERO’ E’ STATO UN CASINO TROVARNE UNA. SARA’ STATO IL TEMPO, IL FREDDO, MA E’ DOVUTO INTERVENIRE LUCIO (DOV’E’ LUCIO? QUALCUNO CERCHI LUCIO) COSTRETTO A OFFRIRE UN PALIO UN PAIO DI SCARPE E UNA MAGLIETTA  E NON ERA BASTATA SOLO UNA TAVOLA DA SKATE IN REGALO PER TIRARE FUORI ALMENO UNA PARTECIPANTE/VINCITRICE

.

RISPETTALA.

IL MOLO IN UN ATTIMO DIVENTA SUBITO STRAPIENO, TUTTI SI SPOSTANO DALLE RAMPE ALLA GARA STREET CON GLI OSTACOLI E ANCHE LI’ TANTA ROBA E TANTE CADUTE. NOI ASSISTIAMO DA LONTANO, SULLE ROCCE DEL MOLO (BELLA ROCCIA!) TRA ALTRE BIRRE E VISTA MARE.

POI A UNA CERTA, DOPO UNA GIORNATA PASSATA A GUARDARE SKATE SKATE SKATE SKATE SKATE SKATE E NATURALMENTE BERE BIRRA E BIRRA E BIRRA INIZIANO I CONCERTI.

LA LINEUP VEDE I TURBONEGRO IN CHIUSURA, CHE FARANNO IL LORO SHOW, SPETTACOLARE, POGHI, ECC., CANTANTE NUOVO PROMOSSO SOPRATTUTTO PER IL TATUAGGIO TIGRE SULLA PANZA. QUA SOPRA UNA FOTO DI MESCHINA DEI TURBONEGRAMARO. NON POTEVAMO NON METTERLA VISTO CHE SONO GLI HEADLINERS E VISTO CHE MESCHINA E’ LA FOTOGRAFA UFFICIALE DELL’EVENTO. ANCHE LEI RISPETTALA.

A QUANTO PARE IL VERO WINNER DI VARAZZE PERO’ E’ STATO SALMO - COSI’ CI HA DETTO DJ SIDE CHE SI E’ FATTO IL CONCERTO PER POI RACCONTARCELO ANZICHE’ CENARE - CHE HA FATTO FARE IL WALLOFDEATH ALLA GENTE.

CIAO PROPRIO.

NOI PURTROPPO CE LO SIAMO PERSO PERCHE’ ERAVAMO A FARE UNA CENA CHE HA SPEZZATO UN PO’ LA ROUTINE HAMBURGER-FOCACCIA-HAMBURGER-SALAMELLA-HAMBURGER. DOPO LA COMBO CIBO SANO, SPAGHETTI ALLO SCOGLIO E FRITTURA MISTA, E FINITI I CONCERTI, RIMANIAMO IN GIRO ANCHE STO SABATO FINO ALLE 5 CERCANDO POSTI DOVE BERE DELLA VODKA CHE NON SIA CON MONSTER, I NOSTRI FEGATI LO IMPLORANO E COSI’ CI SPOSTIAMO VERSO IL BAR DOVE AVEVAMO FATTO COLAZIONE A.K.A. IN PIAZZETTA.

NON SUCCEDE NULLA DI PARTICOLARE SE NON CHE SEMBRANO ARRIVARE UN PO’ TUTTI, NOBEL, NELLY, GLI AMICI DI NELLI TRA CUI PAVEL NEDVED (A.K.A. DANNIE CARLSEN, CHE IL GIORNO DOPO VINCERA’ IL PREMIO “L’INGEGNERE” PER I SUOI SKILLS TECNICI) E A UN CERTO PUNTO QUALCUNO TIRA FUORI IL VIDEO TORMENTONE DEL MESE. CERCA TAMARRI SOLITI IDIOTI BOOSTER SU YOUTUBE. DA QUI E’ LA FINE. INIZIAMO A PARLARE SOLO COSI’ TRA DI NOI, MINCHIA LE PASTE, MINCHIA LE BUSTE, TROPPO CRESI, MA DOVRESTI VEDERE IL VIDEO PER CAPIRE (NON C’ENTRA NIENTE CON LO SKATE, QUINDI SE VUOI VAI PURE AVANTI A LEGGERE).

NON RICORDIAMO BENE COME SIAMO TORNATI A CASA, NON C’E’ STATA NESSUNA FESTA, CE NE SIAMO FOTTUTI DI QUELLA COI MOTEL CONNECTION (CIOE’ DAI, BE SERIOUS), SOLO PLAZA. CE NE ANDIAMO QUANDO IL BAR CHIUDE E ARRIVATI IN ALBERGO – DOPO AVER SOCCORSO UNO SKATER SDRAIATO LETTERALMENTE A STELLA MARINA/CADAVERE PER STRADA E FATTA LA NOSTRA OPERA DI BENE ACCOMPAGNANDO LUI E I SUOI AMICI IN PORTINERIA – IN TV TROVIAMO ROMANZO CRIMINALE, ERA LA PUNTATA DOVE IL DANDI VA A DARE DEI SOLDI AL PRETE CHE NON VOLEVA SPOSARE SCROCCHIAZEPPI… CHE BOTTA FINIRE UNA GIORNATA COSI’ CON ROMANZO CRIMINALE.

IN TESTA ABBIAMO IL RUMORE DELLE RUOTE DELLO SKATE, IN BOCCA SAPORE DI ALCOLICI MESCOLATI E FOCACCIA DELLE 5 DEL MATTINO. IN LONTANANZA IL RUMORE DEL MARE, SUL BALCONE MENTRE BRUCIAMO LA GIOLLA DELLA BUONANOTTE. FINALE POETICO.

MINCHIA LA GIOLLA.

FACCIAMO FINIRE LA PUNTATA DI ROMANZO CRIMINALE E POI SPEGNIAMO LA TV. IL GIORNO DOPO BISOGNA ESSERE SVEGLI, PERCHE’ CI SONO LE FINALI, LE PREMIAZIONI, LA CHIUSURA, IL SINDACO ECC. ECC. ECC. CIAO

DAY 3

IL GIORNO DOPO CI SVEGLIAMO TARDISSIMO, OVVIAMENTE CI PERDIAMO LA PRIMA PARTE DELLE FINALI E PURE QUALCHE RAGGIO DI SOLE CHE E’ COMPARSO INTORNO A MEZZOGIORNO (CI DICONO COSI’). MA VABE’, IL LIVELLO SULLE RAMPE E’ ALTISSIMO, NOI UN PO’ MENO ALTI, C’E’ DEL DOWN, MA VA BENE COSI’. FORTUNATAMENTE SENZA I CIOCCI CHE NON SI SONO QUALIFICATI SULLA RAMPA DOMENICA CI SONO SOLO WINNERS E CAMPIONI A.K.A. SPETTACOLO E’ TOTALE, NON PUOI CAPIRE. DOVEVI VERAMENTE ESSERCI, COS’AVEVI DI MEGLIO DA FARE DOMENICA POMERIGGIO? FAI IL BRAVO.

BEH UNA MENZIONE VA PER FORZA AL SINDACO CHE SI FA METTERE IL CAPPELLINO SUEGG (SI’, QUELLO NELLA FOTO E’ IL SINDACO) E PROMETTE SPRING CLASSIC FOREVER IN VARAZZE. BRAVI TUTTI, ANCHE GLI ANZIANI SI SONO COMPLIMENTATI CON GLI ASSESSORI DI VARAZZE PER LA PULIZIA DELLA CITTA’ E L’EDUCAZIONE DI QUESTI SBANDATI COI TATUAGGI. INCREDIBILE.

UN’ALTRA MENZIONE VA A MARTIN PEK, PER IL PRIMO PREMO:

LA COSA FIGA E’ STATA CHE APPENA FINITE LE FINALI (GIOCONE DI PAROLE) HA INIZIATO A PIOVERE. IL TEMPO HA RETTO. QUESTA E’ LA VERA VITTORIA FINALE.

LUCIO E’ CONTENTISSIMO, NOI PURE.

LE PREMIAZIONI DURANO UN CASINO PERCHE’ I PREMI QUEST’ANNO ERANO TANTISSIMI E ANCHE PERCHE’ MARTIN PEK NON SI TROVAVA, L’HANNO CERCATO DAPPERTUTTO, POI ALLA FINE E’ ARRIVATO: E’ NORMALE CHE IL VINCITORE SI FACCIA UN PO’ ATTENDERE DOPOTUTTO (SICURO ERA ANDATO A FARSI DEI JOLLY SUGLI SCOGLY).

INSOMMA, SONO STATI TRE GIORNI PAZZESCHI.

SE TI SEI PERSO QUALCOSA NEL RACCONTO GUARDA LA GALLERY.

CI VEDIAMO SICURO L’ANNO PROSSIMO, SE NON VIENI SEI PROPRIO UN MINGHIE.

CIAO ROCCE.