METALLICA THROUGH THE NEVER (IN IMAX 3D) / REVIEW BY A.PAGANO

HO FATTO POCHE COSE VERAMENTE PERICOLOSE IN VITA MIA, UNA DI QUESTE è STATA ANDARE A VEDERE IL NUOVO FILM DEI METALLICA CON DEGLI AMICI METALLARI.

LE PREMESSE DI PRODUZIONE ALLA FINE ERANO BUONE: IL LORO PRIMO CONCERTO IN IMAX 3D, UN INTERESSANTE IMPIANTO “FICTION” DA CORNICE AL LIVE, UNA REGIA – QUELLA DELL’UNGHERESE NIMROD ANTAL (PREDATORS, VACANCY) – CHE PROMETTEVA LA GIUSTA DOSE DI SPETTACOLARITA’ E COMPETENZA.

IL FATTO CHE IO NON AVESSI MAI ASCOLTATO UN DISCO INTERO DELLA BAND, SPESSO INCAPACE DI SOFFRIRE LA VOCE DI HETFIELD, ERA INVECE AL MIA PERSONALE PREMESSA, OPPORTUNAMENTE CELATA ALLA CRICCA DI ENTUSIASTI A CUI MI ACCOMPAGNAVO.

NOTA BENE: SI E’ USATO IL PASSATO (NELLE SUE MUTEVOLI FORME) PERCHE’ IL FILM E’ ORMAI USCITO DALLE SALE, E NON TANTO PER FAR SPAZIO AL NUOVO DI CHECCO ZALONE (CHE VADO A VEDERE OGGI POMERIGGIO; FANCULO IL SISTEMA), QUANTO PER LA CURIOSA SCELTA DEI PUBLISHER DI TENERLO IN SALA SOLO IL 29 E 30 OTTOBRE.

ORA, CON UN MIRABOLANTE VIRTUOSISMO NARRATIVO ENTRERO’ NELLA MENTE DI MAURO, MIO FIDO AMICO METALLARO SCEVRO DEI MIEI PREGIUDIZI NEI CONFRONTI DEI METALLICA, PER CONTINUARE LA RECENSIONE NEL MODO PIU’ OBIETTIVO POSSIBILE:

MAURO IN CODA PER IL BIGLIETTO: “FIGA RAGA SONO GASATISSIMO HO LETTO SU METALHUMMER CHE C’E’ PURE DANE DEHAAN (QUELLO COI SUPER POTERI DI CHRONICLE) CHE DURANTE IL CONCERTO COMINCIA AD AVERE SCAZZI CON LA POLIZIA E POI DIVENTA TUTTO UN TRIP MALATO”

MAURO PRENDE POSTO IN FILA N POSTO 666, RIVOLGENDOSI A ME: “FIGATA ANDRE! È IL TUO PRIMO CONCERTO DEI METALLICA? IO LI HO VISTI PURE ALL’HEINEKEN JAMMIN FESTIVAL CON LA MIA EX QUELLA CHE STAVA A BUSTO ARSIZIO TE LA RICORDI LA KLARA?”

INIZIA IL FILM, LA BAND SALE SUL PALCO E COMINCIANO A SUCCEDERE COSE STRANE E QUINDI MAURO SI INCAZZA: “OH MA CHE OH! MA NON DOVEVA ESSERE UN CONCERTO 3D? E ‘STI SBIRRI SEMPRE IN MEZZO ALLE PALLE QUANDO MI PARTE IL RIFF DI “FUEL”. MA IL TIPO SI STA FACENDO UN TRIP O SUCCEDE DAVVERO? GUARDA AI METALLICA GLI SALTA LA CORRENTE SUL PALCO QUINDI è CHIARAMENTE TUTTO VERO!”

IL CONCERTO PROCEDE, LA SCALETTA MACINA UN SUCCESSO DOPO L’ALTRO, E MAURO SI SEDA: “VABE’ DAI, ALLA FINE IL CONCERTO E’ LA SOLITA FIGATA. POI HANNO VOLUTO FARE QUELLA ROBA UN PO’ FIGHETTA DELLA CORNICE SURREALE, MA VA BENE  PERCHE’ TANTO MI LASCIANO L’AUDIO DEL LIVE IN SOTTOFONDO”

USCIAMO DALLA SALA E MAURO TORNA A RIVOLGERSI A ME: “DAI, ALLA FINE C’E’ STATO. NON MI E’ TANTO CHIARO COSA STESSE A SIGNIFICARE IL TIZIO CON LA MASCHERA A GAS E COSA CI FOSSE NELLA BORSA PERO’ FIGO. TI E’ PIACIUTO ANDRE VERO?”

 IO: “ANDIAMO A BERE UNA PINTA AL BIRRIFICIO?”

MAURO: “OK, PAURA, ANDIAMO!”

SIAMO ANDATI A BERCI UNA BELLA SANT’AMBROEUS E NON SE N’è PARLATO PIU’.

CON UN ALTRO MIRABOLANTE VIRTUOSISMO NARRATIVO TORNO NEI MIEI PANNI DA PROFANO PER DIRVI CHE:

— SE SIETE DEI FAN DEI METALLICA E VI SIETE PERSI IL FILM SIETE DEI FAKE O DEI NOSTALGICI TIPO “NON SONO PIU’ QUELLI DI MI FIST”
— SE NON SIETE DEI FAN E NON SIETE ANDATI A VEDERLO POTETE PURE STARE IN PACE CON VOI STESSI E ANDARVI A VEDERE CHECCO ZALONE
— SE NON SIETE DEI FAN E – COME ME – SIETE ANDATI A VEDERLO SIETE DEI GIORNALISTI O DEGLI AUTOLESIONISTI. 

COMUNQUE LA VERITA’ STA NEL METAL.

CIAO MAURO.

Facebook Comments

Newsletter.

Contattaci.

©Ptwschool – Milano.
Musica, visual, stile, vita.

Collaborazioni e branded content: adv@ptwschool.com

Contatta la redazione.

Privacy Policy e Cookie Policy
I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico e non rappresentano prodotto editoriale ex L.62/2001.

Ptwschool is part of SCUSA network.