THE WOLF OF WALL STREET / REVIEW BY A.PAGANO

AVESSI SCRITTO QUESTA RECENSIONE UN PAIO DI GIORNI FA MI SAREI RISPARMIATO L’ANSIA PRESTAZIONALE DI LEGGERE CERTA STAMPA ITALIANA TROPPO COOL (O TROPPO VINTAGE) POSIZIONARSI DIETRO ALLE CHIAPPE DI SCORSESE PER FUSTIGARLO PERCHE’ “BISOGNA RIDIMENSIONARE L’ENTUSIASMO DELLA MASSA” E DELL’ACADEMY.

A QUESTO PUNTO, DATO CHE LE OPINIONI COOL SONO TUTTE OCCUPATE, MI TOCCA CIMENTARMI IN UN’ANALISI TANGENZIALE CHE PROPRIO IN QUANTO TANGENZIALE NON DICE NULLA. 

PER TAPPARE I BUCHI CONCETTUALI INSERIRO’ OGNI TOT PAROLE L’IMPRECAZIONE “CAZZO”, LIBERA INTERPRETAZIONE DELLE FREQUENTISSIME F WORD DEL FILM.

QUALCUNO DI IMPORTANTE CAZZO UNA VOLTA HA DETTO CHE L’ARTE PIU’ MISERABILE E’ QUELLA CHE PRETENDE TROPPA ATTENZIONE DAL SUO PUBBLICO. ORA NON MI RICORDO BENE CHI LO ABBIA DETTO, MAGARI ANTONIO CAZZO REZZA, MAGARI NESSUNO E MI STO INVENTANDO LA CITAZIONE, MA VA BENE PERCHE’ TANTO E’ VERO E BISOGNEREBBE IMPARARE A MODERARE LE SEGHE A TUTTI I COSTI SULLE SCENEGGIATURE A MENO CHE NON SI CAZZO TRATTI DI UNA PRODUZIONE DANESE

HO LETTO UN PO’ DI TUTTO SU THE WOLF OF WALL CAZZO STREET:

CHI NE NOBILITA L’ANALISI PER GASARLO (BROKER DROGATI PUTTANIERI CRIMINALI).

E CHI NE NOBILITA L’ANALISI PER SPUTTANARLO (BROKER FIGHI MODELLE CAZZO DROGA SOLDI).

IL FATTO E’ CHE PRIMA DI GETTARSI NEL GRANDE MOSHPIT DI SEGAIOLI E BASTIAN CAZZO CONTRARI CHE E’ LA CRITICA CINEMATOGRAFICA BISOGNEREBBE IMPARARE A FARSELA UNA RISATA, PERSINO AI GOLDEN GLOBE CE L’HANNO FATTA, E INFATTI IL PREMIO AL CONTROVERSO DI CAPRIO VA PER MIGLIORE ATTORE NELLA CATEGORIA LOL” (PREMIO CHE ESTENDEREI AL SUBLIME PARTNER COMICO JONAH CAZZO HILL)

PERSONALMENTE NON HO MAI CAPITO SE DI CAPRIO SIA UNO BRAVO, UN INVESTIMENTO A MEDIO/LUNGO DELL’INDUSTRIA O UNA VIA DI MEZZO, STA DI FATTO CHE SE CI PENSI I RUOLI CHE NE FANNO SPICCARE LE DOTI SONO SICURAMENTE QUELLI AL LIMITE DEL CAZZO COMICO (VEDI PROVA A PRENDERMI E  DJANGO) E NEL BIOPIC DEL BROKER TOSSICOMANE, MA CON SIMPATIA, JORDAN BELFORT DA’ IL MEGLIO DI SE’.

ECCO, ORA PUOI PURE PRENOTARE I POSTI PER I TUOI CAZZO AMICI VENDENDOGLI IL FILM COME OTTIMA COMMEDIA DI 3 ORE DA VEDERE TUTTI FATTI PERCHE’ SI’, IL FILM E’ MOLTO PIU’ GODIBILE E DIVERTENTE DI MOLTE ALTRE PELLICOLE DICHIARATAMENTE CAZZO COMICHE. E TE L’HA DIRETTO IL RIGOROSO SCORSESE, PENSA CAZZO TE.

MA COME TUTTI I GRANDI FILM DEGNI DI QUESTO NOME SOTTO LA SCORZA (LA  SCORZESE) ACCATTIVANTE C’E’ UN SOTTOTESTO CHE PUOI LIBERAMENTE LEGGERE O NON LEGGERE:

QUI AD ESEMPIO, PRIMA CHE DI UN ATTACCO VERO E PROPRIO AL MONDO DELLA FINANZA SI PARLA DI DIPENDENZA, ASSUEFAZIONE ENDORFINICA ALL’ECCESSO PROFESSIONALE E NON, ANTIEROE DEL… CAZZO VE NE FREGA, PER LA SINOSSI BASTA CHE APRITE LA RECENSIONE DI UN QUOTIDIANO A CASO E CE L’AVETE, IO VADO CHE DEVO ANDARE A MIGNOTTE COL MIO YATCH FATTO DI MORFINA.

CIAO POVERI

LEGGI LE ALTRE REVIEW BY A.PAGANO

Facebook Comments

Newsletter.

Contattaci.

©Ptwschool – Milano.
Musica, visual, stile, vita.

Collaborazioni e branded content: adv@ptwschool.com

Contatta la redazione.

Privacy Policy e Cookie Policy
I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico e non rappresentano prodotto editoriale ex L.62/2001.

Ptwschool is part of SCUSA network.