“BREXIT” È LA PAROLA DELL’ANNO

TUTTI ABBIAMO AVUTO SULLA SCRIVANIA UN DIZIONARIO COLLINS ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA, ECCO, DEVI SAPERE CHE OGNI ANNO GLI INGLESI FANNO UNA CLASSIFICA SULLA MIGLIORE PAROLA, E’ UNA COSA CHE SI FA ANCHE IN ITALIA OVVIAMENTE, MA RIMANENDO IN UK, SECONDO L’OXFORD DICTIONARY LA PAROLA 2014 ERA “SELFIE” MENTRE QUELLA DEL 2015 ERA UN’EMOJI CHE PIANGE DI GIOIA.

PURTROPPO DI SOLITO SI PARLA SEMPRE DI QUELLE SCELTE DALL’OXFORD DICTIONARY, MA QUEST’ANNO I LORO PRINCIPALI COMPETITORS SONO ARRIVATI PER PRIMI (BRAVI) E HANNO DETTO CHE LA PAROLA PIU’ USATA IN QUESTO 2016 CHE STA PER FINIRE E’ “BREXIT”.

DI BREXIT SE NE PARLERA’ ANCORA PERCHE’ E’ PROPRIO DI IERI LA NOTIZIA CHE NON E’ ANCORA SICURO CHE SI FARA’, I FRATI DELL’ALTA CORTE DI GIUSTIZIA INGLESE HANNO DETTO CHE PRIMA BISOGNA VOTARE IN PARLAMENTO, “IL REFERENDUM TECNICAMENTE AVEVA SOLO UN VALORE CONSULTIVO”, OPS.

QUI TROVI ANCHE LA CLASSIFICA DELLE 10 PAROLE DELL’ANNO, CON RELATIVA DEFINIZIONE, CI SONO “TRUMPISM” “SNOW FLAKE GENERATION” “UBERIZATION” “MIC DROP” E ALTRE SEI .

QUI SOTTO INVECE IL PEZZO DI HLMNSRA CHE METTIAMO SEMPRE QUANDO PARLIAMO DI BREXIT

EUROPA ONE LOVE

SUCA OXFORD

Facebook Comments

Newsletter.

Contattaci.

©Ptwschool – Milano.
Musica, visual, stile, vita.

Collaborazioni e branded content: adv@ptwschool.com

Contatta la redazione.

Privacy Policy e Cookie Policy
I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico e non rappresentano prodotto editoriale ex L.62/2001.

Ptwschool is part of SCUSA network.