(INDIAN) FURS, IL NUOVO ALBUM DI GO DUGONG GEOLOCALIZZATO IN INDIA

GO DUGONG HA PUBBLICATO A SORPRESA UN NUOVO ALBUM – (INDIAN) FURS –  SU FRESH YO E 42 RECORDS, CHE HA COME CARATTERISTICA PRINCIPALE QUELLA DI ESSERE COMPOSTO ESCLUSIVAMENTE CON SUONI REGISTRATI DAL PRODUCER IN UNA DETERMINATA ZONA DEL MONDO, L’INDIA, E PER ESSERE ESTREMAMENTE PRECISI COME UN GEOTAG, I SUONI SONO STATI REGISTRATI IN PRESA DIRETTA TRA I VILLAGGI DEL RAJASTHAN, LE ROVINE DI UTTAR PRADESH E LE MANGROVIE DEL KERALA. 

LA MUSICA TI FA VIAGGIARE, MA ASCOLTANDO QUESTO ALBUM SI RISCHIA DI METTERE FORTEMENTE IN DUBBIO IL POSTO IN CUI LO STIAMO ASCOLTANDO.

GO DUGONG CI È RIUSCITO ANCORA UNA VOLTA, DOPO - NOVANTA - L’ESPERIMENTO MUSICALE DEDICATO ALLA MULTICULTURALITÀ E RELATIVE SONORITÀ DELLE METROPOLI, IL PRODUCER ITALIANO FA UN PASSO IN AVANTI E MOLTO PIÙ IN PROFONDITÀ NELLA WORLD MUSIC ESPLORANDO ATTENTAMENTE L’INDIA DOVE HA VIAGGIATO NELL’ESTATE DEL 2016. 

IL NOME DEL PROGETTO PRENDE IL NOME DALLA COPERTURA IN PELLICCIA CHE VIENE APPLICATA COME PROTEZIONE ANTIVENTO SUI MICROFONI, QUEI MICROFONI CHE GO DUGONG SI È PORTATO DIETRO COME BAGAGLIO E CHE HANNO CATTURATO TUTTO CIÒ CHE LO CIRCONDAVA: PERCUSSIONI, CERIMONIE, VOCI E CICALE CHE SI ACCOPPIANO. GO DUGONG CI HA REGALATO UNA PARTE DELLA SUA VITA, DELLA SUA ESPERIENZA IN INDIA, CON QUESTO ALBUM ASCOLTIAMO QUELLO CHE HA ASCOLTATO ANCHE LUI E MAGARI RIUSCIAMO A PROVARE QUELLO CHE HA PROVATO LUI QUANDO CON L’ORECCHIO TESO E UN MICROFONO IN MANO SI LASCIAVA TRASPORTARE DALLE INTUIZIONI CHE I SUONI GLI SUGGERIVANO. 

ORA ASCOLTA, PREPARATI A LASCIARE LA TUA CITTÀ, CI VEDIAMO DA QUELL’ALTRA PARTE. 

CIAO INDIA

 

P.S.

SUPPORTA GO DUGONG, TIENI SEMPRE SOTTO CONTROLLO IL SUO SOUNDCLOUD O BANDCAMP, PERCHÉ QUESTO POTREBBE ESSERE SOLO L’INIZIO DI UN LUNGO PROGETTO LEGATO AI VIAGGI E AI SUONI, E NOI SIAPPIAMO BENE QUANTO TI PIACCIA VIAGGIARE SONORIZZATO.