VIAGGIO N.03: “GEORGIA” DI PETRA VALENTI

In viaggio con Petra Valenti. Ritorna la rubrica di Ptwschool dedicata ai fotografi che girano il mondo. Oggi siamo in Georgia: una storia di 4×4, montagne e ospitalità.

Petra Valenti è una fotografa di origini bergamasche che ha passato quasi un terzo della sua vita a Londra. Lì ha imparato a guardare con attenzione quello che succede per strada immergendosi con flash e fotocamera nelle situazioni più disparate e casuali: feste, concerti, manifestazioni e persino rivolte, come quelle a Londra nel 2011. I suoi sono scatti rubati al presente, una fotografia istintiva a metà tra street-photography e reportage, oggi ancora più matura. Trascorsi più di sei anni dalle sue prime esperienze Londinesi ora Petra Valenti è di base a Milano, continua a collaborare con Cesura Publish e gira con la fotocamera solo quando ce n’è veramente bisogno.

Nella selezione che ci ha mandato per questa rubrica di viaggio ci sono 15 foto che raccontano i suoi bei momenti in Georgia, passati con il suo ragazzo, Fra, nell’estate del 2017.

“Io e Fra ci siamo ritrovati in Georgia un po’ per caso. Nell’antichità, era conosciuta come Colchide e qui si trovava il mitico Vello d’Oro, inseguito dagli Argonauti di Giasone. L’odierno monte Kazbegi è dove Prometeo fu incatenato in cima alla montagna come punizione per avere rivelato all’umanità il segreto del fuoco.
Numerose furono le invasioni nei secoli: prima i Mongoli, poi i Persiani e infine i Turchi, fino al maggio 1918, quando si costituì la Repubblica Democratica di Georgia ed infine annessa nel 1921 all’Unione Sovietica fino al suo crollo nel 1991. Nonostante tutto, il popolo georgiano ha mantenuto un fortissimo senso identitario; il suo alfabeto, il suo cibo, il suo vino, la sua musica, tutto è motivo di sano patriottico vanto. Venire qui è stato un po’ come tornare a casa.  Accompagnati da un 4×4, ce la siamo girata tra greggi di mucche, ospedali-ristoranti, dormito nell’ufficio di un ranger, fatto amicizia con il capo del partito comunista, visitato il bunker dove Stalin stampava illegalmente la Pravda, grotte fluo, funivie arrugginite, mangiato – e bevuto vini alla goccia – l’intera dispensa di una famiglia contadina mentre ci si era rotta la macchina (aggiustata da un meccanico col braccio rotto), perché se non accetti fino alla pace dei sensi si offendono (sono MOLTO ospitali), ballato la macarena in un cortile di cemento in perfetto mood post-sovietico…la Georgia è magica.
Non avremo trovato il vello d’oro, ma sicuramente un pezzo di cuore ce l’abbiamo lasciato.”

Ultimi progetti di Petra Valenti:

NAILS, in collaborazione con Giada Montomoli
COCKNEY, in collaborazione con Pietro Cocco

IG: @petra_aa

Mandaci i tuoi viaggi in un link WeTransfer – insieme a una presentazione di 800/1000 caratteri – qui: viaggio@ptwschool.com.
I migliori verranno pubblicati su Ptwschool.com

WEEKEND MIXTAPE #35: ELISA BEEGANG OF DUCKS – PARADISIA V (VARIOUS ARTISTS)
Facebook Comments

Newsletter.

Contattaci.

©Ptwschool – Milano.
Musica, visual, stile, vita.

Collaborazioni e branded content: adv@ptwschool.com

Contatta la redazione.

Privacy Policy e Cookie Policy
I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico e non rappresentano prodotto editoriale ex L.62/2001.

Ptwschool is part of SCUSA network.